LICATA – Confiscati beni per 400mila euro a imprenditore già sorvegliato speciale

Il questore di Agrigento, Mario Finocchiaro, e il Tribunale di Agrigento, in applicazione del nuovo Codice antimafia, hanno disposto la confisca di prevenzione dei beni intestati a N C, sono le iniziali del nome, 63 anni, di Licata, imprenditore, già sorvegliato speciale. I beni sono stati sequestrati l’ 11 agosto 2014, per un valore complessivo di 400mila euro. Nei primi anni 90 lo stesso imprenditore è stato coinvolto in numerose vicende giudiziarie e, in particolare, in processi per associazione a delinquere finalizzata a commettere più reati di truffa a danno dell’ Inps, assumendo fittiziamente lavoratori agricoli, e ricevendo in compenso ingenti prestazioni non dovute. La confisca ha riguardato 17 appezzamenti di terreno e 3 fabbricati rurali.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.