LICATA – Decisione del Gip, il Sindaco Balsamo resta agli arresti domiciliari

Resta agli arresti domiciliari, il sindaco di Licata, Angelo Balsamo. Infatti, il Gip del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto ha rigettato la richiesta di attenuazione della misura cautelare per Balsamo, attualmente sospeso dalla carica con provvedimento del prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, ed attualmente agli arresti domiciliari perché coinvolto in una vicenda riguardante un processo civile presumibilmente truccato al fine di ottenere, come avvenuto, un risarcimento danni a seguito di un incidente. Una richiesta di revoca del provvedimento di cattura, per quanto in regime di arresti domiciliari, era stata presentata dall’avv. Roberto Tricoli (che insieme all’avv. Nino Gaziano difende l’imputato). L’inchiesta, nel su complesso è arrivata alla fase della conclusione delle indagini preliminari. Infatti, il procuratore capo di Agrigento Renato Di Natale, l’aggiunto Ignazio Fonzo e il Pm Salvatore Vella hanno già notificato i relativi avvisi a carico dello stesso sindaco di Licata, Balsamo, Francesca Bonsignore, Mary Ann Casaccio e Carmelo Malfitano, tutti coinvolti nella medesima vicenda, con Malfitano, accusato di favoreggiamento personale. Adesso, per Balsamo resta solamente la Corte di Cassazione per un ulteriore ricorso.


 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.