LICATA – Furti di rame a raffica

Cinque furti di cavi elettrici sono stati denunciati negli ultimi giorni alle forze dell’ordine a Licata. I ladri hanno provocato danni economici all’Enel ma soprattutto gravi disagi ai residenti delle zone interessate che sono rimasti senza corrente elettrica. Asportati 480 metri di conduttore in rame isolato dalla cabina a bassa tensione in località Volpara. Danno quantificato in 900 euro. Circa 25 metri di conduttore in rame isolato sono stati rubati dalla cabina a bassa tensione in via Santa Maria. Danno quantificato in 500 euro. Asportati 750 metri di conduttore in rame isolato in uscita, dalla cabina a bassa tensione in località Finocchiaro. Danno quantificato 4.500 euro. Altro furto di 160 metri di conduttore in rame isolato in uscita  dalla cabina a bassa tensione in località Durrà. Danno quantificato in 1.000 euro. Circa 80 metri di conduttore i rame isolato sono stati sottratti dalla cabina Alotto a bassa tensione, in località Vallone Secco.  Danno quantificato 250 euro.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.