LICATA – Il Ministro Alfano:”Il Sindaco Cambiano sarà scortato”.[VIDEO]

Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano è arrivato a Licata in elicottero su un aviopista presente nei pressi della strada statale 115.

Alfano: “Finito il tempo dei politici che coccolavano gli abusivi”. “Lo Stato c’è, è forte e fa rispettare le proprie regole. Abbiamo avuto proteste perché una squadra, composta dalla Procura della Repubblica, dal Comune di Licata, dalla Prefettura di Agrigento, ha semplicemente preteso che delle sentenze fossero eseguite. E noi siamo qui per ribadire che le sentenze si rispettano e si eseguono”. Esordisce così il ministro dell’Interno Angelino Alfano, al suo arrivo al Municipio di Licata. “Siamo qui a ribadire una cosa molto importante – dice Alfano – cioè che per il futuro se non avvengono queste demolizioni, ci saranno altre case abusive. E che è finito il tempo della politica che coccolava gli abusivi per avere qualche migliaio di voti. Oggi è giunto il tempo della politica e delle istituzioni che fanno rispettare le leggi, puntando al consenso democratico di tutti quei cittadini che, onestamente, per fare una cosa chiedono il permesso”. “Proporrò una scorta al sindaco e una vigilanza ai luoghi della sua vita perché la scelta di amministrare una città, non significa fare un scelta dell’eroismo – ha continuato Alfano – La paura è un sentimento naturale e lo Stato deve intervenire per sottrarre paura a chi ce l’ha avendo avuto il consenso del popolo per governare un terra splendida e difficile come questa”. Ma al suo arrivo il mninistro ha dovuto anche affrontare le contestazioni. In molti hanno gridato “vergogna, vergogna”. intanto stamattina è stata abbattuta un’altra costruzione abusiva.

VIDEO DA LICATANEWS A CURA DI GIUSEPPE CELLURA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.