LICATA – Inchiesta antidroga Bazar: chieste 16 condanne

Sono sedici le richieste di condanna avanzata dal pm Roberto Gambina nell’ambito dell’inchiesta antidroga Bazar che avrebbe fatto luce su un vasto giro di droga a Licata nel 2015. La pena più alta – 6 anni e 8 mesi – è stata proposta per Giampiero Arrostuto, 39 anni di Canicattì, ritenuto il personaggio chiave dell’operazione.

 Le altre richieste – 4 anni e 2 mesi – riguardano: Rosario Consagra, 50 anni, di Licata; Emanuele Marchione, 54 anni, di Licata; Giuseppe Tinnirello, 30 anni, di Palermo; Antonio Montana, 46 anni, di Licata; Diego Pelonero, 45 anni, di Licata; Calogero Bonvissuto, 31 anni, di Licata; Antonino Caruso, 49 anni, di Licata; Melchiorre Salvatore Alabiso, 44 anni, di Licata; Salvatore Paraninfo, 30 anni, di Licata; Filippo De Caro, 45 anni, di Licata; Francesco Semprevivo, 46 anni, di Licata; Giuseppe De Caro, 38 anni, di Licata; Antonino Davanteri, 65 anni, di Licata; Giuseppe Gueli, 38 anni, di Licata e Santa Loredana Giorgio, 38 anni, di Canicattì.

Il prossimo 3 dicembre il giudice Antonio Genna emetterà la sentenza.  

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.