LICATA – Inchiesta Balsamo,imprenditore indagato per favoreggiamento

Nuovi sviluppi nell’inchiesta sul sindaco di Licata Angelo Balsamo, 57 anni, Francesca Bonsignore, 54 anni, e Mary Ann Casaccio, 40 anni ( i primi due finiti ai domiciliari). La Procura della Repubblica di Agrigento ha iscritto nel registro degli indagati il piccolo imprenditore licatese Carmelo Malfitano per favoreggiamento personale. L’uomo, infatti, subito dopo l’interrogatorio di Mary Ann Casaccio disposto dalla magistratura, avrebbe avvicinato per due volte la donna tentando di organizzare un incontro con  il sindaco Balsamo “al fine di trovare una soluzione soddisfacente per tutti”. Malfitano verrà presto interrogato dal Pm Vella. Altra novità è rappresentata dal fatto che la compagnia assicuratrice Unipol che ha liquidato l’indennizzo per l’incidente stradale oggetto dell’inchiesta ha preannunciato che si costituirà parte civile nel processo a carico dell’avvocato e sindaco di Licata, Balsamo.  Oggi, intanto, il Gip del Tribunale di Agrigento Stefano Zammuto interrogherà Francesca Bonsignore, mentre lunedì prossimo toccherà al sindaco di Licata.

Intanto, il vice Sindaco Cambiano rilancia l’impegno della Giunta, mentre l’opposizione chiede le dimissioni.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.