LICATA – Maxi inchiesta antidroga “Ballarò”, chieste 7 condanne e 33 assoluzioni

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, il pubblico ministero Santo Fornasier ha concluso la requisitoria nell’ambito della maxi inchiesta antidroga cosiddetta “Ballarò”, dal nome del blitz dei Carabinieri che il 15 giugno 2010 provocò 52 ordinanze di custodia cautelare a Licata e dintorni. A fronte anche delle numerose prescrizioni di reato nel frattempo intervenute, Fornasier ha chiesto 7 condanne e 33 assoluzioni. Nel dettaglio, 3 anni e 6 mesi di reclusione per Giuseppe Cambiano, 33 anni di età, poi 2 anni e 6 mesi per Francesco Incorvaia, 45 anni, poi 3 anni e 3 mesi per Gaetano Di Bartolo, 43 anni, poi 2 anni di reclusione per Salvatore Gueli, 41 anni, poi 4 anni per Antonio Cannizzaro, 50 anni, 4 anni e 6 mesi per Maurizio Consagra, 26 anni, e 3 anni per Domenico Lombardo, 75 anni.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.