LICATA – Morte in corsia: reato prescritto per due medici ospedalieri

Il giudice monocratico della sezione penale del Tribunale di Agrigento, Chiara Minerva, ha disposto il non luogo a procedere per estinzione del reato dovuta a intervenuta prescrizione nei confronti di due medici che nell’estate del 2005 erano in servizio all’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata. Sul banco degli imputati, accusati di omicidio colposo ai danni di Calogera Mulè, 55 anni, c’erano Giancarlo Giannone e Carlo Gitano, entrambi in servizio nel reparto di Chirurgia generale. Tutto ebbe inizio il nel pomeriggio del 6 agosto 2005, quando Calogera Mulè venne accompagnata in ospedale dopo essere stata colpita da un improvviso malore. Poco dopo spirò, si disse a causa di un aneurisma.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.