LICATA – Omicidio Carità, due persone finiscono sotto minchiesta

Svolta nel giallo del delitto di Angelo Carità, avvenuto a Licata, il giorno di Paquetta, lo scorso 2 aprile,  freddato con alcuni colpi di pistola, mentre era al volante della sua auto, in una strada interpoderale. Via Re Grillo, perpendicolare alla via Palma. La Procura sembra aver stretto il cerchio. Due persone sono state iscritte nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio doloso in concorso e detenzione illecita di arma da fuoco. Rimane riserbo sull’identità degli indagati e sul collegamento fra i due fatti di sangue: quello appunto sull’omicidio di Angelo Carità, e l’altro, il delitto di Giovanni Brunetto, nel 2013. Negli ultimi giorni una svolta nell’attività di indagine coordinata dal procuratore aggiunto Salvatore Vella e dal Pm Simona Faga, al termine dopo una serie di interrogatori.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.