LICATA – Operazione antidroga “Pater Familias” della polizia: otto arresti [FOTO]

I poliziotti del Commissariato di Licata in collaborazione con gli agenti delle Squadre Mobili di Agrigento e Palermo, questa mattina hanno tratto in arresto 8 persone, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Agrigento, Ottavio Mosti, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Andrea Bianchi, in quanto gravemente indiziati di detenzione, spaccio e traffico di sostanza stupefacente del tipo eroina. Questi gli arrestati Giacomo Occhipinti, alias “piscimoddru” 67 anni, di Licata, destinatario della misura degli arresti domiciliari; Maria Occhipinti, 30 anni, di Licata, destinataria della misura della custodia in carcere; Mohamed Cheldi Khelifi,36 anni, cittadino della Tunisia, destinatario della misura della custodia in carcere; Giuseppe Famà, 26 anni, di Licata, destinatario della misura della custodia in carcere; Vincenza D’Orsi, 58 anni, di Licata, destinataria della misura degli arresti domiciliari; Giuseppe De Caro, 33 anni, di Licata, destinatario della misura degli arresti domiciliari; Rosario Consagra, 46 anni, di Licata, destinatario della misura della custodia in carcere; Faouzi Mejri, 38 anni, della Tunisia, destinatario della misura della custodia in carcere. Le indagini svolte dal personale del Commissariato di Licata, agli ordini del vice questore Giancarlo Consoli, con servizi tecnici e metodologie tradizionali, hanno consentito di acquisire nei confronti del gruppo criminoso gravi indizi di reità in ordine ai reati di concorso in traffico e spaccio continuato di sostanza stupefacente, del tipo eroina, destinata al mercato locale. L’attività investigativa ha messo in luce non solo la continua attività di cessione di stupefacente in Licata, ad opera degli odierni arrestati, ma anche il canale di approvvigionamento palermitano.  Nel corso dell’attività investigativa sono stati effettuati diversi sequestri di quantitativi di stupefacente e materiale utilizzato per lo spaccio, e sono stati segnalati alla competente Prefettura diversi assuntori di sostanza stupefacente.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.