LICATA – “Pericoloso socialmente”, sorveglianza speciale per un 30enne

Nonostante le ripetute denunce, continuava a frequentare ambienti criminali. Per questo, per un trentenne licatese, che era stato già destinatario di un avviso orale nel 2016, è arrivata adesso la misura cautelare della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza. 

“L’emissione del decreto da parte dell’autorità giudiziaria – fanno sapere dalla Questura – è giunta in accoglimento di un’articolata proposta avanzata dal questore di Agrigento nella quale veniva evidenziata l’attualità della pericolosità sociale del soggetto”.

Secondo quanto fanno sapere dalla Questura, il licatese non avrebbe modificato il suo comportamento, “ma si rendeva autore di ulteriori episodi delittuosi per i quali veniva ripetutamente denunciato in stato di libertà ed anche tratto in arresto dalla locale Arma”.

Ad avvalorare le accuse, ci sarebbero numerose documentate frequentazioni del licatese con pregiudicati e con altre persone vicine ad ambienti criminali.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.