LICATA – Processo “Lenone”, in Cassazione annullamento con rinvio

Accogliendo il ricorso dell’ avvocato Giovanni Castronovo, la Cassazione ha annullato con rinvio ad altra sezione della Corte d’Appello di Palermo il processo cosiddetto “ Lenone”, per sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento della immigrazione clandestina, detenzione e cessione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e detenzione illegale di arma da fuoco, tutte ipotesi di reato perpetrate tra Licata e dintorni. In particolare, la Cassazione ha ritenuto contraddittorio e non riscontrato il racconto delle ragazze romene che sono state ascoltate nel corso del giudizio di primo grado, annullando pertanto le severe condanne inflitte dai giudici di merito.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.