LICATA- Recuperati oltre 1700 chili di rame di indubbia provenienza

Nell’agrigentino, il gruppo interforze istituito per il contrasto ai furti di rame, composto da Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia provinciale, hanno denunciato all’autorità giudiziaria C S, sono le iniziali del nome, 67 anni, titolare di un deposito di autodemolizione a Licata. L’ uomo risponderà di ricettazione allorchè nel suo deposito sono stati scoperti 1.764 chili di rame di dubbia provenienza, in quanto non riscontrabile né sui formulari in dotazione, né in alcuna fatturazione. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro. Lo stesso C S è stato inoltre sanzionato per 2.066 euro per “incompiuta tenuta dei registri”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.