LICATA – Ruba cellulare e chiede canna da pesca per restituirlo: arrestato

Due persone accidentalmente gli rompono la canna da pesca con cui stava pescando in maniera amatoriale lui va in escandescenza, ruba il cellulare ad uno dei due e gli intima di ricomprargli la canna da pesca altrimenti non avrebbe più rivisto lo smartphone. Una vicenda che a tratti potrebbe sembrare banale è culminata invece con l’arresto di un quarantenne licatese per tentata estorsione.

E’ accaduto a Licata. I due agenti di commercio, nonostante avessero chiesto scusa per l’accidentale incidente, sono stati aggrediti verbalmente davanti peraltro molte persone. Quando il licatese ha dato loro appuntamento di fronte un negozio di articoli da pesca hanno deciso di farsi accompagnare dai carabinieri della Compagnia di Licata avvisati poco prima. Il 40enne è stato arrestato e posto ai domiciliari mentre il cellulare restituito al proprietario.

Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.