LICATA – Scarcerato il pescivendolo che ha aggredito il sindaco

È tornato in libertà Alessandro Incorvaia, il pescivendolo di 40 anni che nella tarda mattinata di mercoledì aveva colpito con una testata al volto il sindaco di Licata (Ag) Angelo Cambiano. Il giudice ha convalidato l’arresto di Incorvaia, rinviato il processo, e disposto la scarcerazione.

Il magistrato ha però emesso una misura che vieta al pescivendolo di avvicinarsi al municipio e all’abitazione del sindaco. Cambiano, dopo quell’aggressione, ha riportato la frattura del naso. Da ieri il sindaco è tornato al lavoro in Comune. Incorvaia avrebbe colpito Cambiano perché da tempo, inascoltato, chiedeva un contributo economico indispensabile per il suo sostentamento.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.