Tele Studio98

la forza dell'innovazione

LICATA – Scoppia la rivolta dei migranti: tre agenti contusi e due arresti

Da Palermo su un minibus per essere trasferiti, come disposto dalla Prefettura, in una struttura di accoglienza di Licata (Agrigento). Ma giunti a destinazione i cinque immigrati si sono rifiutati di scendere dal mezzo sostenendo di non volere alloggiare nei locali della comunita’ “Sole”.

Da Palermo su un minibus per essere trasferiti, come disposto dalla Prefettura, in una struttura di accoglienza di Licata (Agrigento). Ma giunti a destinazione i cinque immigrati si sono rifiutati di scendere dal mezzo sostenendo di non volere alloggiare nei locali della comunita’ “Sole”. Ci sono stati momenti di tensione, e uno degli stranieri si e’ persuaso a scendere dal pulmino, mentre gli altri quattro hanno insistito nel rifiuto. Dopo quattro ore di trattative, le forze dell’ordine sono intervenute per liberare l’automezzo e ne e’ nato un tafferuglio nel quale tre agenti sono rimasti contusi. Due degli immigrati, un nigeriano di 27 anni e un 21 enne originario della Guinea Bissau sono stati arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

About The Author

Condividi