LICATA – Scorta armata per il sindaco Cambiano

Tutela con sorveglianza alla persona del sindaco. Dopo i primi giorni in cui Angelo Cambiano, sindaco di Licata è stato seguito da un poliziotto in borghese nei suoi spostamenti pubblici e privati, da ieri due Carabinieri o due poliziotti si alternano nel controllo durante la giornata mentre la notte è la Guardia di Finanza a vegliare sul primo cittadino e sulla sua famiglia. Per la città si tratta della prima volta con un sindaco sotto scorta. Intanto esplode il caso. Una denuncia per un presunto abuso edilizio è stata presentata alla Polizia Municipale dal Comitato per la Tutela della Casa in relazione ad una tettoia presente nella veranda della residenza del sindaco Angelo Cambiano in Contrada Cannavecchia. Intorno all’ora di pranzo, la squadra Edilizia dei Vigili urbani ha effettuato un sopralluogo a casa del primo cittadino nel corso del quale sono stati eseguiti dei rilievi fotografici. Questa la reazione del sindaco (presente al sopralluogo della Municipale). “Dall’atto di acquisto della villetta si evince che non ho commesso nessun abuso edilizio. Prendo atto della situazione e spero che le indagini della Polizia Municipale possano fare luce al più presto su questa vicenda.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.