LICATA – Taglia da tremila euro sui piromani

Una taglia sui piromani. Un premio da 3.000 euro a chi riuscirà a fornire alla Dedalo ambiente, prove certe ed inequivocabili sulla identità degli autori dei roghi di cassonetti nella città di Licata.
Una idea del commissario della società d’ambito Ag 3 di Licata, Rosario Miceli. “Abbiamo valutato – dice Miceli – l’opportunità di offrire un compenso, stabilito in  3.000 euro, a chi attraverso riprese o fotografie e altre prove, possa far individuare ed arrestare i piromani”. Una iniziativa forte che vuole comunque puntare l’attenzione sul problema che si registra ogni notte a Licata: l’allarme incendi, visto che negli ultimi tre giorni altri venti cassoni dei rifiuti sono stati dati alle fiamme da ignoti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.