LICATA – “Tese agguato al vicino di casa”, condannato

A Licata, l’ 11 maggio 2014, un poliziotto catanese ha sventato un omicidio. Si tratta di Nando Corallo, ispettore in servizio alla Questura di Catania. L’ uomo, libero dal servizio, è con la moglie a Licata, diretto al porto turistico per assistere al concerto di Fabio Concato. Ad un tratto si accorge di un uomo che punta una pistola contro un altro uomo a distanza ravvicinata. Il poliziotto salta subito fuori dall’auto, si presenta, si qualifica, e intima di non muoversi. Nonostante ciò l’aggressore preme il grilletto. L’arma si inceppa. Corallo allora immobilizza l’ uomo armato e, anche con l’aiuto della vittima, lo disarma. L’attentatore è stato arrestato dai Carabinieri. Si tratta di Calogero Antona, 43 anni, già sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza. Ebbene, adesso, ad Agrigento, al palazzo di giustizia, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale, Stefano Zammuto, a conclusione del giudizio abbreviato, ha condannato Calogero Antona a 6 anni di carcere, a fronte dei 10 anni chiesti dal pubblico ministero. Il Giudice ha derubricato il reato da tentato omicidio a minaccia grave.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.