L’incidente di Alcamo: indagato il padre ancora in gravi condizioni dell’altro figlio

E’ indagato con l’accusa di omicidio stradale, Fabio Provenzano . «Un’iscrizione d’ufficio», dicono dalla Procura di Trapani che nel frattempo attende gli esiti degli esami tossicologici eseguiti dagli agenti della polizia stradale. Ieri, a Partinico,  l’intera cittadina ha voluto rendere l’ultimo saluto a Francesco Provenzano, ragazzino di 13 anni morto nell’incidente avvenuto nella tarda serata di venerdì scorso sull’A29 Mazara del Vallo-Palermo, all’altezza dello svincolo Alcamo Est.

Sono ancora ricoverati all’ospedale Villa Sofia di Palermo il padre, Fabio Provenzano di 34 anni e il fratellino di 9 anni. Quest’ultimo si trova al reparto di neurorianimazione in coma con gravi danni cerebrali, dicono i medici del nosocomio.

Condividi
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    10
    Shares
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.