L’inseguimento diventa un film [VIDEO]

Un folle e spettacolare tentativo di fuga è avvenuto la scorsa notte nel Ragusano e ha visto coinvolte le pattuglie della polizia. Un uomo, successivamente identificato per il ventottenne G. L., ha eluso un primo controllo di una volante di Comiso all’1.30 circa.

La Volkswagen Golf di colore nero, ferma ai bordi della strada con due individui, era stata notata dagli agenti. Considerato l’orario è scattato il controllo. Ma quando i poliziotti si sono avvicinati la macchina è partita. E’ cominciato dunque un inseguimento dell’auto che procedeva ad alta velocità lungo le vie cittadine effettuando diverse manovre pericolose.

La marcia della Golf è proseguita anche fuori dalla città in direzione Roccazzo, dove ha accelerato notevolmente l’andatura tanto che, lungo il percorso dissestato, ha provocato anche scintille toccando il fondo stradale. Dopo alcuni minuti di inseguimento, l’auto in fuga è arrivata sulla statale 514, correndo in direzione Catania.

Lì è iniziata una fase di inseguimento ad altissima velocità che ha visto in azione altre due volanti in servizio rispettivamente a Ragusa e a Vittoria. All’incrocio con contrada Dicchiara, vedendosi affiancato il fuggitivo ha effettuato una pericolosa inversione di marcia, ripercorrendo subito dopo la strada statale in senso opposto, dirigendosi cioè verso Ragusa.

Finché un’altra volante è arrivata dalla parte opposta e ha bloccato la Golf. Gli agenti hanno intimato al conducente di scendere con le mani ben in vista, ma quest’ultimo ha cominciato ad armeggiare nel cruscotto. Di conseguenza uno dei poliziotti ha sparato un colpo in aria a scopo intimidatorio. Solo allora il guidatore è sceso senza opporre ulteriore resistenza, anche se era evidentemente alterato.

Il passeggero era un quattordicenne comisano, V. S., amico di famiglia del conducente, risultato positivo sia ai controlli sull’alcol sia a quelli sulle droghe. Aveva precedenti tra i quali guida senza patente, in stato di alterazione psicotropa e/o alcolica, e in passato aveva già speronato una pattuglia della polizia stradale durante un controllo. Inoltre la macchina risultava già sequestrata e il conducente era privo di titolo di guida, già revocato.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.