LUCCA SICULA – “Scacco matto”, beni restituiti a Salvatore Imbornone

La Corte d’ Appello di Palermo ha sentenziato che i beni di Salvatore Imbornone, 56 anni, di Lucca Sicula, condannato a 10 anni e 8 mesi, con sentenza definitiva per associazione mafiosa nell’ ambito dell’ inchiesta “Scacco Matto”, ed in carcere al 41 bis, non possono essere confiscati e quindi dovranno essere restituiti. I beni, secondo i giudici, sono di provenienza lecita. Si tratta di 2 immobili a Lucca Sicula, confiscati dalla Direzione investigativa antimafia e che adesso saranno restituiti ad Imbornone perchè frutto della sua attività lavorativa di agricoltore

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.