MAFIA – A Ribera su beni confiscati sorgeranno cantina e agriturismo

Una cantina sociale e un agriturismo saranno realizzati su 10 ettari di terreno confiscati dallo Stato alla criminalità organizzata nel comune di Ribera (Agrigento).
Gli immobili, situati in contrada Maenza, comprendono due fabbricati da ristrutturare. Erano appartenuti a due mafiosi di Cattolica Eraclea: Gaetano Amodeo, coinvolto nell’omicidio del maresciallo Guazzelli, e Domenico Terrasi, che sta scontando una condanna definitiva a 10 anni di carcere. Amodeo è deceduto di morte naturale qualche anno fa in Canada.
Oggi il sindaco di Ribera Carmelo Pace e il prefetto di Agrigento Nicola Diomede hanno effettuato la consegna degli immobili confiscati alla cooperativa “Libera Armonia” di Poggioreale, che realizzerà le opere. Presente alla cerimonia anche l’assessore regionale all’agricoltura Nino Caleca.
Le autorità hanno sottolineato il valore simbolico del progetto ma anche quello concreto riguardante la possibilità di creare sviluppo e occupazione.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.