MAFIA – Blitz “Alisciannira”: processo diviso in due tronconi

Diviso in due tronconi il processo scaturito dall’operazione antimafia denominata “Alisciannira” che lo scorso anno portò all’arresto dei presunti appartenenti alla famiglia mafiosa di Alessandria della Rocca. Il Gup del Tribunale di Palermo, Fernando Sestito, ieri ha disposto il rinvio a giudizio di Domenico Ligammari, 76 anni, e Pietro Perzia, 67 anni, che saranno processati con il rito ordinario. Ammessi all’abbreviato, invece, Gaetano Sedita, 70 anni, ritenuto il capo della famiglia mafiosa del paese, Giuseppe Comparetto, 86 anni, Giuseppe Caltagirone, 62 anni, Stefano Canzoneri, 66 anni, Santo Pillitteri, 73 anni, e Felice Scaglione, 82 anni.  L’accusa, per tutti, è di associazione per delinquere di stampo mafioso.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.