MAFIA – Chiesta condanna a 16 anni di carcere per il fratello di Totò Riina

Il pm Piero Padova ha chiesto la condanna a 16 anni per mafia per Gaetano Riina, 80 anni, fratello del boss, Salvatore Riina. Il processo si svolge con il rito abbreviato davanti al Gup Vittorio Anania.

L’imputato, che avrebbe assunto il controllo della cosca di Corleone e degli affari del clan, è processato assieme a Alessandro Correnti, Alessandro Durante e Giuseppe Grizzaffi, tutti accusati di associazione mafiosa. Per loro il magistrato ha chiesto la condanna a 10 anni ciascuno. Il processo è stato rinviato al 31 gennaio.

A carico di Gaetano Riina pende anche un’altra indagine – della Procura di Napoli questa volta – che ruota attorno alla spartizione degli affari all’interno dei mercati ortofrutticoli da parte di mafia, ndrangheta e camorra e al monopolio del settore dei trasporti su gomma da parte del clan dei Casalesi, alleato con la mafia siciliana.

Arrestato anche nell’ambito di questa inchiesta venne scarcerato – ma resta detenuto per l’indagine palermitana – perchè il tribunale del riesame annullò l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip, sostenendo che il magistrato si fosse limitato a fare un copia e incolla della istanza dei pm senza motivare la sua decisione.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.