MAFIA – Comune di Porto Empedocle chiede un milione di risarcimento danni

Un milione di euro di risarcimento danni e una provvisionale immediatamente esecutiva di 100 mila euro è stata
chiesta dall’avvocato Marco Giglio, parte civile per il Comune di Porto Empedocle nel processo “Nuova Cupola” nei confronti di nove imputati per mafia tra cui diversi empedoclini, che si sta celebrando presso l’aula bunker del carcere Petrusa di Agrigento.
L’Amministrazione Comunale di Porto Empedocle infatti, si è costituita attraverso l’avvocato Giglio, nei confronti dei presunti mafiosi, per il danno arrecato negli anni alla città sia in termini patrimoniali che d’immagine. La sentenza, che dovrà essere emessa dalla seconda sezione penale presieduta da Luisa Turco, è prevista per
il 26 marzo prossimo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.