MAFIA – Condanna confermata per Carmelo Vellini

La Corte d’Appello di Palermo ha confermato la condanna a 5 anni e 6 mesi di reclusione, per il presunto ultrasettantenne boss di Naro, Carmelo Vellini. I giudici di secondo grado hanno però ritenuto insussistente l’aggravante relativo al reinvestimento dei proventi di Cosa Nostra, in altre attività economiche. La difesa di Vellini, rappresentata dall’avvocato Giovanni Castronovo, ha già preannunciato il ricorso in Cassazione. Per impugnare la sentenza, il legale del narese dovrà attendere le motivazioni, mentre prima potrebbe richiedere la scarcerazione del suo assistito tenendo conto del periodo di detenzione già scontato dall’anziano e della scadenza dei termini di custodia cautelare di fase. Vellini è attualmente agli arresti domiciliari. Il narese finì in manette nel 2008 nell’ambito dell’operazione antimafia Mercurio, insieme ad altri due soggetti, tra cui il narese Giuseppe Sardino, oggi collaboratore di giustizia, perchè ritenuti essere i fiancheggiatori dell’ex capo mafia Giuseppe Falsone. Secondo l’accusa Vellini avrebbe messo a disposizione alcuni casolari al boss campobellese quando questi era latitante.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *