MAFIA – Confermato il 41 bis a Provenzano

Nonostante il parere favorevole delle Procure di Palermo, Caltanissetta e Firenze, ma con il no della Direzione nazionale antimafia, il Tribunale di sorveglianza di Bologna ha risposto negativamente all’istanza di revoca del 41 bis del legale per Bernardo Provenzano, che verserebbe in gravissime condizioni di salute. Secondo i giudici, le condizioni di Provenzano, anche se gravi, non sono incompatibili col regime carcerario duro. Tra gli atti esaminati dai giudici vi e’ anche la trascrizione di un colloquio in carcere tra Provenzano e la moglie, e Provenzano chiede alla moglie “ come va la putia ”, che e’ la bottega. Secondo i giudici, si potrebbe trattare di una richiesta di informazioni da parte di Provenzano su come ” vadano gli affari ” che, nel suo caso, sarebbero ”di mafia”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.