MAFIA – Confiscati beni per 1,5 mln a imprenditore edile Scaduto

Beni per circa 1,5 milioni di euro sono stati confiscati da carabinieri del nucleo investigativo di Palermo all’imprenditore edile Giuseppe ‘Pino’ Scaduto, 76 anni, ritenuto l’ex reggente del mandamento mafioso di Bagheria e arrestato nell’operazione ‘Perseo’.

Il provvedimento della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo dichiara “l’irrevocabilità della confisca” e il patrimonio, riconducibile a Cosa Nostra, è entrato a far parte, in maniera definitiva, del patrimonio dello Stato.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.