MAFIA – Confiscati i beni di Pino Gambino

I carabinieri del Reparto Operativo di Agrigento, in mattinata, hanno proceduto alla confisca dei beni di Pino Gambino, 41 anni, di Ravanusa, per un ammontare di circa 100.000 euro. L’attività è stata espletata in esecuzione di un decreto emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Agrigento nei confronti del ravanusano attualmente detenuto, già tratto in arresto nell’ambito dell’indagine antimafia “Apocalisse”, condotta dai militari dell’Arma. Il provvedimento odierno è stato preceduto dal sequestro dei predetti beni effettuato nell’aprile del 2012, in quanto ritenuti frutto e reimpiego di attività mafiose e di valore sproporzionato rispetto alle disponibilità economiche del soggetto e di familiari conviventi. L’indagine “Apocalisse”, protrattasi per diversi anni, condotta dai carabinieri del Reparto Operativo di Agrigento, il 26 marzo 2010 era culminata nell’arresto di otto soggetti su ordinanza del Gip del Tribunale di Palermo, emessa su richiesta della Dda di Palermo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.