MAFIA – Iblis, 24 condanne e 3 assoluzioni

Ventiquattro condanne e tre assoluzioni, compresa quella del deputato regionale Giovanni Cristaudo, ex Pdl poi passato a Grande sud, che era accusato di concorso esterno all’associazione mafiosa. Condannati invece gli ex consiglieri della Provincia di Catania, Antonino Sangiorgi (10 anni) e del Comune di Ramacca, Francesco Ilardi (8 anni). E’ la sentenza sentenza del processo Iblis, su presunti rapporti tra mafia, imprenditoria e amministratori, emessa dal gup Santino Mirabella nel procedimento che si è celebrato col rito abbreviato.

Il giudice sostanzialmente ha accolto le richieste avanzate a conclusione della requisitoria dai pm Antonino Fanara e Agata Santonocito. Tra i condannati anche il geologo Giovanni Barbagallo (9 anni e 4 mesi) e l’imprenditore Mariano Incarbone (8 anni), ritenuti dall’accusa i collegamenti tra esponenti di Cosa nostra di Catania e il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e suo fratello Angelo, deputato nazionale del Movimento per le autonomie. Assolti invece il presunto boss Maurizio Zuccaro e un’altro imputato, Agatino Verdone.

“Mi pare che sia una importante conferma del buon lavoro fatto dall’ufficio”, commenta il procuratore capo di Catania, Giovanni Salvi. “E’ confermato tutto l’impianto accusatorio anche per le confische, ma la cosa più importante è che ha retto in maniera totale il lavoro che i miei colleghi hanno fatto in passato e che oggi è venuto alla prima verifica pubblica. L’assoluzione di Cristaudo? Poi leggeremo le motivazioni e la valuteremo, ma mi pare che non incida sulla bontà del lavoro fatto e anzi ne conferma la serietà del lavoro della Procura di Catania e anche il fatto che abbiamo avuto un giudice indipendente  ha valutato con serenità”.

Questa la sentenza complessiva emessa nell’aula bunker del carcere di Bicocca. Imputati per associazione mafiosa: Alfio Aiello condannato a 12 anni e 4 mesi (richiesta dei pm: 12 anni e 4 mesi), Francesco Arcidiacono 18 anni e 9 mesi (20 anni), Giuseppe Arena 2 anni e 8 mesi (13 anni e 4 mesi), Giovanni Barbagallo 9 anni e 4 mesi (10 anni), Antonino Bergamo 9 anni e 4 mesi (10 anni), Bernardo Cammarata 12 anni (12 anni), Rocco Caniglia 13 anni e 4 mesi (12 anni), il pentito Alfio Giuseppe Castro 6 anni e 8 mesi (3 anni e 4 mesi), Franco Costanzo 20 anni (20 anni), Alfonso Fiammetta 11 anni e 4 mesi (17 anni), ex consigliere comunale di Ramacca Francesco Ilardi 8 anni (8 anni e 8 mesi), Mariano Incarbone 8 anni (8 anni e 8 mesi), Graziano Massimiliano Lo Votrico 8 anni (8 anni) Francesco Marsiglione 12 anni e 8 mesi (12 anni), Girolamo Gabriele Marsiglione 8 anni (8 anni), Michele Riccardo Marsiglione 8 anni (8 anni e 8 mesi), Antonino Sorbera 8 anni e 4 mesi (8 anni e 8 mesi), Alfio Stiro 8 anni e 8 mesi (10 anni), Agatino Verdone assolto (10 anni e 8 mesi), Maurizio Zuccaro assolto (13 anni e 4 mesi).

Imputato per  turbativa d’asta: Giovanni Calcaterra 8 mesi e pena sospesa (2 anni). Imputati per concorso esterno all’associazione mafiosa: deputato regionale Giovanni Cristaudo assolto (8 anni e 8 mesi), Liborio Oieni 8 anni (8 anni e 8 mesi), Rosario Ragusa 8 anni e 4 mesi (8 anni e 4 mesi), l’ex consigliere provinciale Antonino Sangiorgi 10 anni (8 anni e 8 mesi). Imputati per interposizione fittizia di beni sono: Felice Naselli 2 anni e 8 mesi (3 anni e 4 mesi) e l’avvocato Agatino Santagati 2 anni 2 mesi (2 anni e 4 mesi).

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.