MAFIA – Inchiesta “Kerkent” chieste 28 condanne

Sono ventotto le richieste di condanna avanzate dai sostituti procuratori della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo – Pierangelo Padova e Claudio Camilleri – nell’ambito della maxi inchiesta condotta dalla Dia di Agrigento, guidata dal vicequestore Roberto Cilona, denominata “Kerkent”, che avrebbe disarticolato una vera e propria holding dello spaccio nella Città dei Templi a servizio di Antonio Massimino, considerato il nuovo boss emergente di Cosa Nostra ad Agrigento. 

La richiesta di condanna più alta riguarda proprio Antonio Massimino: i pm hanno chiesto per lui 20 anni di carcere (col rito abbreviato) e 140 mila euro di multa. Il processo, che riguarda il troncone con il rito abbreviato, si celebra davanti il gup del Tribunale di Palermo Fabio Pilato.

Queste tutte le richieste di condanna avanzate dai pm della Dda: James Burgio (12 anni e 30 mila euro di multa); Salvatore Capraro (12 anni e 30 mila euro di multa); Marco Davide Clemente (14 anni e 30 mila euro di multa); Fabio Contino (12 anni e 30 mila euro di multa); Sergio Cusumano (12 anni e 30 mila euro di multa); Alessio Di Nolfo (18 anni e 30 mila euro di multa); Francesco Di Stefano (10 anni e 30 mila euro di multa); Salvatore Ganci (18 anni); Daniele Giallanza (8 anni e 20 mila euro di multa); Eugenio Gibilaro (10 anni e 30 mila euro di multa); Pietro La Cara (8 anni e 20 mila euro di multa); Domenico La Vardera (10 anni e 20 mila euro di multa); Domenico Mandaradoni ( 10 anni e 20 mila euro di multa); Antonio Massimino (20 anni e 140 mila euro di multa); Gerlando Massimino (18 anni e 30 mila euro di multa); Antonio Messina (15 anni e 30 mila euro di multa); Giuseppe Messina (18 anni e 30 mila euro di multa); Valentino Messina (8 anni); Liborio Militeo (10 anni e 8 mesi); Gregorio Niglia (10 anni e 20 mila euro di multa); Andrea Puntorno (6 anni e una richiesta assoluzione perchè il fatto non sussiste di un capo di imputazione); Calogero Rizzo (12 anni e 30 mila euro di multa e assoluzione per un capo di imputazione); Francesco Romano (10 anni e 20 mila euro di multa); Vincenzo Sanzo (8 anni); Attilio Sciabica (8 anni); Luca Siracusa (8 anni); Giuseppe Tornabene (12 anni e 30 mila euro di multa); Francesco Vetrano ( 20 anni e 40 mila euro di multa).

L’udienza riprenderà l’8 giugno per le arringhe difensive e la discussione della parte civile. Il collegio difensivo è composto (fra gli altri) dagli avvocati Salvatore Pennica, Giovanni Castronovo, Angela Porcello, Salvatore Virgone, Alfonso Neri, Santo Lucia, Monica Malogioglio, Franco Mirabile, Chiara Proietto, Vincenzo Salvago.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.