MAFIA – Inchiesta “Montagna”: chiesti 6 secoli di carcere


Oltre quattro secoli di carcere sono stati richiesti – al termine della requisitoria – dai magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti delle 52 persone coinvolte nella maxi operazione antimafia “Montagna”, eseguita dai carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento lo scorso 22 gennaio 2018.

Queste le richieste di condanna avanzate dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dai sostituti Alessia Sinatra, Geri Ferrara e Claudio Camilleri:

  • Adolfo Albanese = 10 anni e 8 mesi
  • Giuseppe Blando = 11 anni
  • Vincenzo Cipolla = 15 anni
  • Antonio Domenico Cordaro = 6 anni + 30 mila € multa
  • Carmelo Battaglia = 4 anni e 5mila euro di multa
  • Franco D’Ugo = 4 anni e 5 mila euro di multa
  • Giacomo Di Dio = 11 anni
  • Santo Di Dio= 10 anni e 6 mesi
  • Salvatore Di Gangi = 20 anni
  • Angelo Di Giovanni= 15 anni
  • Stefano Di Maria = 9 anni
  • Vincenzo Dolce = 3 anni
  • Francesco Maria Drago = 3 anni e mille euro di multa
  • Pasquale Fanara = 20 anni
  • Daniele Fragapane = 12 anni
  • Francesco Fragapane= 20 anni
  • Raffaele Fragapane = 11 anni
  • Giovanni Guttuso = 20 anni
  • Alessandro Geraci = 3 anni
  • Angelo Giambrone = 12 anni
  • Francesco Giordano = 14 anni
  • Salvatore La Greca = 14 anni
  • Viviana La Mendola = 3 anni
  • Raffaele La Rosa = 18 anni
  • Roberto Lampasona = 11 anni
  • Antonio Licata = 12 anni
  • Calogero Limblici = 14 anni
  • Calogero Maglio = 12 anni
  • Vincenzo Mangiapane (cl.54) = 10 anni e 6 mesi
  • Vincenzo Mangiapane (cl.55) = 20 anni
  • Vincenzo Mangiapane (cl. 71) = 12 anni
  • Domenico Maniscalco = 14 anni
  • Antonio Maranto = 14 anni
  • Pietro Paolo Masaracchia = 4 anni e 5 mila euro di multa
  • Giuseppe Nugara = 20 anni
  • Salvatore Pellittieri = 8 anni e 8 mila euro di multa
  • Concetto Errigo = 4 anni e 5 mila euro di multa
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.