MAFIA – La Cassazione rigetta il ricorso: confermato il 41 bis per il boss Falsone

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso della difesa e confermato il decreto di applicazione del regime del 41 bis, firmato al ministro della Giustizia e confermato dal tribunale di sorveglianza di Roma, nei confronti di Giuseppe Falsone, catturato dalla polizia a Marsiglia, il 25 giugno del 2010, dopo oltre un decennio di latitanza, conclusa con la fuga all’estero. Secondo la Suprema Corte il rischio di contatti con l’esterno è ancora elevato e necessita di ulteriori restrizioni in ambito penitenziario. 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.