MAFIA – Nuove accuse contro Leo Sutera. Brusca:”Era in contatto con Messina Denaro”

Al processo antimafia nell’agrigentino cosiddetto “Nuova Cupola”, in corso di giudizio abbreviato, la Direzione distrettuale antimafia di Palermo ha depositato un verbale contenente alcune dichiarazioni del pentito Giovanni Brusca, il quale, tra l’altro, afferma di essere a conoscenza di rapporti tra il presunto capomafia agrigentino, Leo Sutera, di Sambuca di Sicilia, e il boss latitante, Matteo Messina Denaro. Secondo Brusca tali rapporti risalgono al periodo antecedente alla sua cattura, dunque al 20 maggio 1996.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.