MAFIA – Retata della Noce: è caccia alla talpa

E ora è caccia alla talpa. Qualcuno che avrebbe fornito alla cosca della Noce notizie riservatissime su arresti e retate ed a quanto sembra era molto bene informato. Un’ipotesi definita “inquietante” dallo stesso giudice dei 41 ordini di custodia che hanno azzerato il mandamento. Come al solito è stata un’intercettazione a svelare la faccenda , una breve discussione tra mafiosi di un certo calibro. Intanto, si sono conclusi ieri pomeriggio gli interrogatori di garanzia dei 41 arrestati nell’ambito dell’operazione “Atropos”, che martedi ha colpito il mandamento della Noce. Ieri sono stati sentiti 19 degli indagati che, per la maggior parte, hanno deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere. Come già accaduto mercoledi, quando erano stati sentiti gli altri 22, quei pochi che hanno voluto fornire delle spiegazioni hanno sostenuto che nelle loro conversazioni non avrebbero fatto altro che riportare quanto letto sui giornali e non certo per una conoscenza diretta di fatti e persone.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.