MAFIA – Revocato il “41 bis” a Salvatore Messina

Revocato il carcere duro per Salvatore Messina, l’empedoclino condannato all’ergastolo a seguito del processo Akragas. Il tribunale di Sorveglianza di Roma ha accolto l’istanza dell’avvocato difensore di Messina, Salvatore Pennica, e disposto la revoca del 41 bis.

Pennica ha dimostrato che  le lettere inviate da Salvatore Messina al fratello Gerlandino, ex capo della mafia agrigentina, non contenevano messaggi cifrati per comunicare qualcosa ma solo semplici battute che ha ripetuto in altre missive, che la difesa ha prodotto, inviate a un amico insospettabile.  Si trattava, secondo la difesa, di semplici battute, “di un semplice modo di sdrammatizzare la condizione di recluso”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.