MALTEMPO KILLER – Premier Conte a Palermo :”E’ una tragedia immane”

“Le tragedie di queste ultime settimane vedono il governo particolarmente vicino alle famiglie delle vittime. Quella di Casteldaccia è una tragedia immane. Non mi stanco di ringraziare la Protezione civile. Ora bisogna ripristinare la viabilità e le infrastrutture fuori uso. Il sistema infrastrutturale del Paese denuncia il logorio del tempo e richiede un intervento di medio e lungo termine”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte incontrando i giornalisti al termine di una riunione in Prefettura a Palermo. Il primo ministro si è recato in Prefettura dopo una visita all’obitorio del Policlinico e dopo aver sorvolato le zone colpite dal maltempo.

“La prossima settimana porteremo in Consiglio dei ministri le richieste di emergenza pervenute dalle Regione e stanzieremo le prime somme”, ha detto Conte. “C’è una vigile attenzione da parte de governo ad attuare un piano di investimenti molto cospicuo. Per il dissesto idrogeologico abbiamo messo a disposizione del ministero dell’ambiente un miliardo”, ha detto il premier rispondendo ai cronisti. Conte ha parlato della necessità di intervenire sui fiumi, sulla ripulitura dei corsi d’acqua, superando ostacoli burocratici: “Tutti i beni sono costituzionalmente tutelati ma l’interesse in gioco primario è la tutela della vita umana” .

Le regioni più martoriate “sono Calabria, Sardegna, Sicilia, Veneto, Friuli, Liguria”. In Sicilia è già intervenuto l’esercito, che sta assicurando “il ripristino della viabilità su rotaia”, ha detto il premier. “Nel Palermitano ci sono alcuni comuni isolati e siamo in contatto con essi. Contiamo nelle prossime ore di ristabilire il contatto viario”, auspica il premier. Alla riunione hanno preso parte i vertici della protezione civile nazionale e regionale e i vertici delle forze dell’ordine.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.