Manovra: sì ai prepensionamenti nel 2016 le assunzioni alla Regione

Con la norma sui prepensionamenti, inserita nella finanziaria e approvata dall’Ars, il governo calcola che l’anno prossimo potrebbero andare in pensione 1.007 dipendenti della Regione, con la conseguente assunzione di 107 nuovi funzionari con diploma di laurea, come prevede un emendamento votato dal Parlamento. La norma fissa il limite al 10% delle nuove assunzioni, attraverso concorso pubblico, rispetto al numero dei dipendenti andati in quiescenza.

“Mi dimetto se Roma impugna la norma della finanziaria sui prepensionamenti”, ha detto l’assessore regionale all’Economia, Alessandro Baccei, prendendo la parola in aula e rivolgendosi ai deputati che temono una impugnativa dell’articolo.

In un clima di sostanziale collaborazione in aula tra maggioranza e opposizioni sulla finanziaria, a vivacizzare l’esame della manovra ci hanno pensato proprio Baccei e il deputato del Pd Antonello Cracolici. I due, in più occasioni, si sono sfidati, ma con toni pacati.

Il duello tecnico-politico è andato in scena soprattutto sulle norme che riguardano i dipendenti della Regione. Se Cracolici è riuscito a far passare l’emendamento ‘sblocca-concorsi’ alla Regione nonostante il piano di riduzione del personale, Baccei ha stoppato un sub-emendamento, a firma Cracolici, che ha bloccato i rinnovi contrattuali dei regionali, col deputato che ha tentato di spiegare in aula il valore politico della norma, anche alla luce dei rapporti tesi tra governo e sindacati, compatti contro le norme della finanziaria.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.