MARSALA – Folla immensa per i funerali di Nicoletta Indelicato [VD TG]

Folla alla Chiesa Madre di Marsala per i funerali di Nicoletta Indelicato, la ragazza di 24 anni uccisa una settimana fa con 12 coltellate e poi bruciata.  Tanta, tantissima gente. In migliaia, forse diecimila. Una folla immensa. Le esequie sono celebrate dal vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero. Il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, ha proclamato il lutto cittadino., bandiera comunale a mezz’asta e gli esercizi commerciali chiusi. Ad attenderla c’erano amici, parenti, ex compagni di scuola, ex insegnanti e tanta gente che ha voluto dimostrare la propria vicinanza alla famiglia distrutta dal dolore.

«Non sono arrivato in tempo, non sono riuscito a salvarla». Non si dà pace Damiano Indelicato, insegnante di matematica e scienze alle scuole medie, padre di Nicoletta.  Con le lacrime agli occhi, Indelicato ha detto ad amici e parenti che in questi giorni sono andati a trovare lui e la moglie che era sua intenzione rivolgersi ai carabinieri per capire quali fossero, negli ultimi mesi, le frequentazioni della figlia.

Proprio alla vigilia dell’omicidio Damiano Indelicato aveva deciso di recarsi in caserma il lunedì successivo. Ed invece la mattina di domenica 17 marzo c’è dovuto andare per denunciare la scomparsa della ragazza.  Il vescovo Domenico Mogavero nella sua omelia parla di delitto sotto “influsso del diavolo”. Un massacro assolutamente immotivato, quali che possano essere stati gli impulsi che hanno scatenato una violenza fredda e inaudita- ha detto sempre Mogavero durante l’omelia- . Come si fa a non essere turbati di fronte all’assassinio di una persona sola e indifesa , vittima di un disegno perverso , orchestrato sotto l’influsso del diavolo, ispiratore di tutto il male che nasce nel cuore umano, traviato dal peccato?.  Durante il funerale è satta letta una lettera dal fartello di Nicoletta, Christian di 24 anni:”Oggi è il giorno che non avrei mai immaginato di vivere, per loro ci sarà la giustizia divina”.

L’avvocato Giacomo Frazzitta ha fatto sapere che Nicoletta potrebbe non essere stata uccisa nella contrada Sant’Onofrio, dove è stato ritrovato il corpo. Pare che la posizione del copro della giovane, fosse rannicchiato.

Condividi
  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    14
    Shares
  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.