MAZARA DEL VALLO – Giallo sulla morte del 54enne Michele Sinacori trovato accanto ad auto bruciata

Risponde all’identità di Michele Sinacori, mazarese di 54 anni il cadavere rinvenuto ieri pomeriggio, alle ore 17 circa, in contrada Guletta, in territorio mazarese. A dare l’allarme è stato un contadino che lavorava nei paraggi. Ad intervenire sono stati i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Mazara del Vallo, coordinata dal comandante Fabio Manzo. Il cadavere di Michele Sinacori, classe 61, celibe ed incensurato, si trovava per terra. A circa 25 metri da lui vi era una Fiat Panda carbonizzata. Sul posto è intervenuta anche la squadra del Nucleo Sezione Investigativa dei Carabinieri di Trapani per effettuare i rilievi.

Sul corpo, il medico legale non avrebbe riscontrato segni di violenza. A stabilire le cause del decesso sarà l’autopsia che si terrà lunedì o martedì prossimo. Solo dopo l’autopsia potrebbe essere svelato quello che ad oggi è un vero giallo. Il corpo dell’uomo è stato trasportato presso il cimitero comunale di Mazara del Vallo.

Nel frattempo i Carabinieri stanno sentendo amici e parenti della vittima per ricostruire le sue frequentazioni e, soprattutto, le sue ultime ore di vita.

Francesco Mezzapelle- primapaginamazara

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.