MAZARA DEL VALLO – Sequestro di droga per 400mila euro: arrestati due fidanzati

Avevano realizzato una maxi centrale della droga nel quartiere di Mazara 2. Lo scorso 28 maggio (ma la notizia è trapelata oggi) sono stati arrestati due fidanzati spacciatori mentre uno è stato denunciato nella nota piazza di spaccio di Mazara del Vallo.

Gli arrestati sono due giovanissimi pregiudicati, F.G., mazarese di 18 anni, e H.M., cittadino tunisino di 19 anni. M.F.G, 27 anni rumeno, invece è stato denunciato in stato di libertà per concorso con i primi nel reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La polizia è intervenuta all’alba circondando la palazzina centrale dello spaccio nonostante il fitto sistema di videosorveglianza installato nella zona e una grata in ferro collocata davanti alla porta d’ingresso. Grazie anche alla collaborazione dei vigili del fuoco, gli agenti sono riusciti a fare irruzione nei due appartamenti poi perquisiti e, grazie al fiuto dei cani poliziotto sono stati rinvenuti 350 grammi di eroina, più di 1 chilo di cocaina e mezzo chilo di hashish e marijuana oltre all’occorrente per pesare, tagliare e confezionare la droga.

Gli agenti hanno scoperto e sequestrato anche un fucile da caccia calibro 12 privo di matricola, oltre al relativo munizionamento. Nell’appartamento vicino invece sono stati trovati 3mila euro in banconote e da diverso taglio, custodite all’interno di una cassaforte.

L’intera sostanza stupefacente, venduta sul mercato locale della droga, avrebbe fruttato all’incirca una somma pari a  400mila euro.

Ai due ragazzi, dopo lo svolgimento dell’udienza di convalida è stata applicata, per uno, la misura della custodia cautelare in carcere, per l’altra, gli arresti domiciliari, oltre ad essere denunciati in stato di libertà, per i reati di violazione di sigilli e detenzione illecita di arma clandestina. Il rumeno, infine, è stato denunciato, in concorso, nel reato di detenzione di sostanza stupefacente.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.