Melania Rea, i pm chiedono l’ergastolo per Salvatore Parolisi

I pm di Teramo hanno chiesto che l’ex caporale degli alpini, accusato di aver ucciso la moglie, Melania Rea, sia condannato a rimanere in prigione a vita.

L’avvocato della famiglia Rea, Mauro Gionni, non si è mostrato sorpreso dalla decisione: “Ci aspettavamo la richiesta di un ergastolo senza attenuanti”. Secondo l’accusa Parolisi avrebbe ucciso la moglie, colpendola con 35 coltellate, il 18 aprile 2011, nel bosco di Ripe di Civitella.

“Salvatore è sempre il solito”. Il padre di Melania, durante la pausa del processo, disilluso parla di un uomo che non è cambiato: “Quando il pm Rosati parlava dei soldi lui ridacchiava…uno sbruffone mi chiedete? Si, può essere il termine giusto”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.