MENFI – 13enne costretta a prostituirsi, indagini sulla madre

Lo scorso 21 dicembre io Carabinieri della Compagnia di Sciacca hanno sorpreso nottetempo un allevatore di 61 anni, originario di Gibellina, alla guida di un suo mezzo con a bordo una ragazzina di 13 anni. L’uomo, P C sono le iniziali del nome, ha millantato un rapporto di parentela tra lui e la minorenne. In verità, come accertato dai Carabinieri, l’allevatore, con precedenti penali, aveva poco prima accompagnato la ragazzina nel suo ovile affinchè si prostituisse con soggetti di nazionalità romena. La Procura della Repubblica di Sciacca è impegnata in indagini più approfondite al fine di scoprire altre eventuali responsabilità nell’ambito della scabrosa vicenda. Infatti: è indagata anche la madre della ragazzina. E’ una donna di Menfi, e a suo carico, al momento, non è stata emessa alcuna misura cautelare. E’ stata interrogata, in presenza del suo legale, l’avvocato Nino Sutera, dal sostituto procuratore Carlo Boranga. Lo stesso avvocato Sutera afferma: “La mia assistita avrebbe potuto avvalersi della facoltà di non rispondere, ma ha deciso di rispondere alle domande affermando di conoscere quest’uomo, un amico di famiglia, e di non avere alcun motivo per dubitare dello stesso”.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.