Microcamera nella toilette di un negozio di abbigliamento

Aveva piazzato una microcamera sotto al lavandino per riprendere le donne che usufruivano della toilette del negozio H&M, in via Ruggero Settimo a Palermo.

A scoprirlo sono stati i vigilantes dell’esercizio commerciale che hanno avvertito la polizia, dopo avere notato che l’uomo si recava regolarmente, da alcuni giorni alle 16 e alle 19 nel bagno, uscendo poi dal negozio senza fare acquisti. Nel corso della perquisizione in casa dell’uomo, che è stato denunciato, la polizia ha trovato in un computer alcuni file che dovranno essere analizzati. L’uomo, sposato e padre di due figli, agli agenti avrebbe detto che gli piace spiare le donne.

L’uomo è stato denunciato per interferenze illecite nella vita privata, reato per il quale sono previsti da 6 mesi a 4 anni di carcere. Gli investigatori stanno verificando se i video, contenuti nel file del pc, siano stati diffusi a terzi; ipotesi che aggraverebbe la posizione dell’uomo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *