Migranti sbarcati a Porto Empedocle, trasferiti in quarantena a Siculiana

Settanta immigrati, quelli sbarcati nella notte fra giovedì e venerdì scorsi a Porto Empedocle sono stati alloggiati e posti in quarantena preventiva a Villa Sikania, un ex albergo di Siculiana trasformato in centro d’accoglienza.

«Abbiamo ricevuto una scarna comunicazione dalla Prefettura di Agrigento – ha detto il sindaco Leonardo Lauricella – e non sono escluse azioni legali a tutela della nostra sicurezza e del diritto alla salute».

«Qualche giorno fa, altri sindaci della provincia, e in particolare quello di Porto Empedocle – ha aggiunto il sindaco – si erano lamentati rispetto per analoghe iniziative, ottenendo lo sgombero delle strutture. Oggi la nostra comunità non merita di subire decisioni che potrebbero risultare pericolose – ha concluso Lauricella – Siculiana merita tranquillità oggi più che mai». (ANSA).

FOTO ARCHIVIO

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.