MONREALE – In volo con il parapendio, saccense ritrovato morto col Gps

È stato ritrovato il corpo di Antonino Santangelo, il giovane saccense di 29 anni anni che ieri, insieme ad altri quattro amici, si era lanciato con il parapendio da Romitello, nella zona di Partinico (Pa), diretto nei pressi del Lago Poma.

Le squadre dei vigili del fuoco, della Forestale, del soccorso alpino e dei carabinieri con l’ausilio di un elicottero hanno trovato il cadavere nel versante Sud-Est di Monte della Fiera nel territorio del Comune di Monreale.

Antonino Santanagelo ingegnere era appassionato di volo e faceva parte della scuola di parapendio dell’Aeroclub di Boccadifalco e per lui quello di ieri non era sicuramente il primo volo.

Il corpo di Santangelo è stato individuato grazie alla collaborazione dei compagni di parapendio. I ragazzi sono entrati nel sistema che gestisce in remoto il volo con il gps. Così è stata individuata l’ultima posizione utile di Santangelo proprio a Nord del lago Poma a 700 metri.

ricerche-parapendio-3-673x505

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.