MONTALLEGRO – Omicidio De Rossi, confessa Iati’

Leonardo Iatì, il ventenne di Montallegro (Ag), arrestato all’alba di giovedì dai carabinieri, davanti al gip Stefano Zammuto, ha confessato d’aver ucciso la pensionata Giovanna De Rossi, 68 anni, di origini romane. Difeso dall’avvocato Antonio Provenzani, il giovane ha raccontato che l’omicidio è avvenuto il sei dicembre e non l’otto per come avevano ipotizzato investigatori ed inquirenti e che il movente del delitto è stata la rapina. Iatì ha ricostruito come è avvenuto l’omicidio della sua vicina di casa.

Alle 12,30 il giovane avrebbe bussato alla porta di casa dell’anziana e la donna gli ha offerto prima un caffè, poi – essendo orario di pranzo – gli ha preparato un piatto di spaghetti con l’olio. Dopo pranzo, visto che l’anziana era disponibile, il giovane le avrebbe chiesto una mano d’aiuto perchè aveva problemi di denaro. L’anziana avrebbe risposto che non poteva aiutarlo e in quel momento s’è scatenata la furia omicida. Iatì ha riferito d’averla prima aggredita, e l’anziana si sarebbe anche difesa colpendolo alle parti basse e graffiandogli il volto, e poi d’averla uccisa colpendola con un vaso alla testa e al volto.

Le successive fasi, in cui la donna è stata sfregiata con delle incisioni post mortem all’addome e nella parte superiore al pube, il ventenne non avrebbe saputo spiegarle, riferendo che era “in trance”. Il presunto assassino avrebbe lasciato l’appartamento alle 20,30 circa, dopo essere andato in bagno ed essersi lavato, pulendo accuratamente anche la suola delle scarpe.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.