MONTEDORO – Ci sono 2 casi di coronavirus [VIDEO]

Ieri, in tarda serata, poco prima della mezzanotte, il Sindaco di Montedoro, Renzo Bufalino ha ricevuto la telefonata dall’Asp di Caltanissetta e, dalla reponsabile è arrivata la brutta notizia che, purtroppo, anche nel piccolo comune nisseno ci sono due casi di coronavirus. Il Sindaco tiene a precisare che i due casi rientrano nella campagna di tamponi effettuati tra le Rsa e le case di riposo. Va fatta però una precisazione – sottolinea il Sindaco- una persona è un degente, l’altro caso positivo riguarda un collaboratore della struttura che è residente in un altro comune. Concretamente abbiamo soltanto un caso a Montedoro. Quindi, un solo positivo che attualmente si trova nella casa di riposo “Montesolidale”, adesso, a breve sarà prelevato dalla struttura e ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Come volevasi dimostrare – rimarca ancora il Sindaco-l’emergenza non è passata, la Fase 2 non è un liberi tutti, il virus non distingue tra fase 1 e 2 , siamo in piena emergenza per cui questa mia comunicazione non deve allarmare nessuno, ma vi invito sempre ad un atteggiamento responsabile. Non deve esserci nessuna caccia all’untore ,perchè l’Asp si è già attivata per mettere in atto il protocollo e la relativa analisi epidemiologica, per cui tutta la situazione è sotto controllo. Quindi, nessuna caccia all’untore, tutte le notizie ufficiali saranno date dal Vostro Sindaco.Perchè è mio interesse primario tutelare la salute di tutti, per il rapporto trasparente che si è venuto a creare tra me e voi. Infine, il Sindaco Renzo Bufalino rimprovera alla sua comunità quanto accaduto nella giornata di ieri, primo giorno di allentamento delle misure, troppe persone in giro senza mascherine e protezioni varie, questo atteggiamento non va bene, e i principali responsabili, i genitori, devono correggere il tiro ai propri figli. Dovete dire no, e visto che non siete capaci, il No lo dico io con la chiusura del Calvario e la piazzetta antistante l’edicola della Madonna di Fatima fino all’ingresso dell’osservatorio. Sarà vietato a tutti l’accesso, come sarà vietato l’accesso al parco della Rimembranza. I minori possono uscire da casa soltanto se sono accompagnati da un genitore. I minori non possono uscire fuori a giocare e con la bicicletta. Da questo momento in poi, saremo più intransigenti e se sarà necessario prenderemo anche delle misure precauzionali con provvedimenti sanzionatori. Da questo momento non si gioca più, conclude il Sindaco.

Pubblicato da Renzo Bufalino su Lunedì 4 maggio 2020
Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.