MONTEVAGO – Bimbo conteso: il caso

Un bambino conteso e i ritardi del tribunale. Una mamma originaria di Montevago, nello scorso mese di giugno ha lasciato l’abitazione e il convivente favarese, portandosi con sé il figlio di due anni e mezzo.

Sono seguite decine e decine di telefonate, ma al padre viene negata la possibilità di vedere il figlio di tanto in tanto. L’uomo si è rivolto all’avvocato Diego Costanza, che ha sporto denuncia penale, attivando il Tribunale di Agrigento, perché disponesse con gli estremi d’urgenza la possibilità per il suo cliente di andare a trovare il figlio e accertarsi delle sue condizioni. “Purtroppo – dice il legale -, per l’uomo, il giudice ha fissato per il prossimo 19 agosto l’udienza di comparizione”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.